Sono un adulto

Ognuno è adulto a suo modo

Cosa significa essere adulto è un tema molto complesso e personale.

Per alcuni raggiungere la maturità significa rinunciare a coltivare i sogni della giovinezza per dedicarsi alle cose più “serie”, per altri vuol dire aver raggiunto un equilibrio tra aspirazioni e realtà, aver raggiunto un equilibrio psicofisico, non stare così male come nell’adolescenza, per altri ancora si tratta solo di una questione anagrafica.

Ma non sempre questo equilibrio viene mantenuto o si ottiene.

Gli equilibri possono cambiare, per eventi esterni (lutto, separazione, malattie…) oppure per eventi interni che molto volte non sappiamo spiegarci (ansia, attacchi di panico, mal di testa, bruciori di stomaco, malessere continuo, non sentirsi sereni nonostante quello che si ha…).

Oppure siamo ancora alla ricerca dell’equilibrio (vogliamo crearci una famiglia ma non riusciamo a trovare il partner giusto, non riusciamo a finire gli studi, non riusciamo a mantenere a lungo un posto di lavoro, vorremmo viaggiare ma non riusciamo).

È capitato e capita ad ognuno di noi e può darsi possa capitare ancora in futuro.

In casi come questi il sostegno di un professionista può aiutare ad affrontare il problema.

Una terapia individuale può aiutare in un confronto, in un dialogo con noi stessi, sostenendoci in un percorso di conoscenza di sé, aiutandoci nell’elaborazione di ciò che sta accadendo, nella nostra sofferenza, per farla diventare occasione di una possibile trasformazione che consenta un nuovo equilibrio psicofisico.

Nella terapia di coppia l’obiettivo è quello di agevolare la comunicazione aiutandovi a conoscere le dinamiche relazionali, a ritrovare un equilibrio, ove possibile, attraverso il dialogo e la comprensione reciproca.

Se avete bisogno di maggiori informazioni, contattatemi senza impegno.

 

Cambiamento e psicoanalisi

Cambiamento è rendersi conto di ciò che si è

“Il sintomo è una coazione a ripetere sempre gli stessi schemi. Una cura psicoanalitica cerca di trasformare un funzionamento …

assenza genitori

Il valore dell’assenza (consapevole) dei genitori che permette ai figli di crescere

Per me, come mamma, il campanello d’allarme è stato un episodio di pochi anni fa: avevo accompagnato mia figlia al saggio …

Smartphone e bambini: come (e quando) educarli ad un utilizzo consapevole

Il rapporto che i nostri figli hanno con le nuove tecnologie della comunicazione è estremamente diverso dal nostro. Per …